Il mio amico Babbo Natale

, , Leave a comment

 

Gerry Scotti, Vittoria Belvedere e Lino Banfi sono i protagonisti del film natalizio in prima visione tv di Canale 5. Achille Malerba (Gerry Scotti) è un imprenditore di successo, a cui non manca davvero nulla: un’azienda avviata, una bella moglie, una villa lussuosa e tante giovani amanti a disposizione. Ma Achille è anche disonesto, egoista, arrogante, bugiardo e così privo di scrupoli da mettere nei guai anche…Babbo Natale! Ezechiele (Lino Banfi) è da 400 anni una delle colonne della Compagnia dei Babbo Natale, che da secoli si occupa non solo di consegnare i regali ai bambini, ma anche di vigilare sulla bontà degli esseri umani; ora rischia di essere degradato e spedito a costruire giocattoli in Lapponia perché il livello di bontà nella zona di sua competenza è sceso a livelli imbarazzanti, proprio per colpa di Achille. Ezechiele ha tempo solo fino alla mezzanotte del 24 dicembre per farlo diventare buono e conservare il suo lavoro. Una sera, mentre Achille torna a casa dall’ennesima scappatella, Ezechiele lo fa finire fuori strada e gli estorce la promessa di trasformarsi in una brava persona. Ma nemmeno questo serve, ed Ezechiele decide di ricorrere a misure estreme: in 24 ore Achille vede il suo mondo sgretolarsi; la sua azienda fa bancarotta, la moglie Barbara (Valentina Sperlì) lo lascia per il suo migliore amico e gli viene pure sequestrata la casa. Ridotto alla fame e a dormire sotto i ponti, abbandonato dai suoi falsi amici e dalle banche, Achille trova un aiuto inaspettato in Donatella (Vittoria Belvedere), una donna delle pulizie che aveva licenziato quando aveva resistito alle sue avances. Donatella è una donna generosa, anche se ferita dalla vita, e, nonostante gli avvertimenti contrari della sua amica Milena (Daniela Morozzi), comincia a credere che dietro la maschera arrogante e presuntuosa di Achille si nasconda un uomo dal buon cuore. Anche il piccolo Lorenzo (Gianluca Grecchi), figlio di Donatella, poco a poco si affeziona ad Achille e comincia a vederlo come un nuovo papà. Neanche Ezechiele lo ha abbandonato, anzi lo segue passo passo nella ricerca di un lavoro e nella scoperta di un mondo che Achille non aveva mai neppure conosciuto. Achille si scopre cambiato, in meglio, e felice, ma un’ultima prova lo aspetta, una prova che deciderà del suo destino e anche di quello di Ezechiele: questo nuovo Achille saprà resistere di fronte alla possibilità di far tornare tutto come prima?

 

Leave a Reply

(*) Required, Your email will not be published